Sunday 11 december 2011 7 11 /12 /Dic /2011 18:33

" Quivi il giovane veggendo i palagi, le case, le chiese e tutte l'altre cose delle quali tutta la città piena si vede, sì come colui che mai più per ricordanza vedute no' avea, si cominciò forte a maravigliare e di molte domandava il padre che fossero e come si chiamassero. Il padre gliele diceva; e egli, avendolo udito, rimaneva contento e domandava d'un'altra. E così domandando il figliuolo e il padre rispondendo, per avventura si scontrarono in una brigata di belle giovani donne e ornate, che da un paio di nozze venieno: le quali come il giovane vide, così domandò il padre cosa quelle fossero.

A cui il padre disse: 'Figliuol mio, bassa gli occhi in terra, non le guatare, ch'elle son mala cosa'. Disse allora il figliuolo: 'O come si chiamano?' Il padre, per non destare nel concupiscibile appetito del giovane alcuno inchinevole disiderio men che utile, non le volle nominare per lo proprio nome, cioè femine, ma disse: 'Elle si chiamano papere'.

Maravigliosa cosa a udire! Colui che mai più alcuna veduta non avea, non curatosi de' palagi, non del bue, non del cavallo, non dell'asino, non de' denari né d'altra cosa che veduta avesse, subitamente disse: 'Padre mio, io vi priego che voi facciate che io abbia una di quelle papere'."

 

  Il Decameron è una raccolta di novelle scritte fra il 1349 e il 1351 da Giovanni Boccaccio, scrittore e poeta italiano. La 'novella delle papere' è considerata la centounesima novella dell'opera, contenuta nell'introduzione alla IV giornata, in cui l'autore si difende da numerose critiche sollevate in seguito alla lettura di alcune sue novelle ("Sono adunque, discrete donne, stati alcuni che, queste novellette leggendo, hanno detto che voi mi piacete troppo").

La trama della 'novella delle papere' narra di come Filippo Balducci, in seguito alla morte della moglie, decida di farsi eremita allevando suo figlio in completa solitudine; tuttavia, alla prima occasione d'incontro con delle donne, il giovane ne sembra istintivamente attratto, dimostrando così la naturalezza del desiderio e l'assurdità delle critiche rivolte all'autore.

 

Consigliato per tutti i gusti e per tutte le età.

Di Marzio - Pubblicato in : Decameron - Community : La musica che gira intorno
Scrivi un commento - Vedi 1 commenti
Torna alla home

Presentazione

Immagini

  • La decisione interiore secondo S.Tommaso
 
Crea un blog gratis su over-blog.com - Contatti - C.G.U. - Remunerazione in diritti d'autore - Segnala abusi - Articoli più commentati