Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
25 ottobre 2013 5 25 /10 /ottobre /2013 12:09

"Guardò Sc'vèik con i suoi occhi iniettati di sangue e gli disse: ' Smettete di fare lo stupido'.

'Io non posso farci nulla', rispose Sc'vèik con la sua gravità, 'da militare io sono stato riformato per idiozia, e dichiarato ufficialmente idiota da una commissione straordinaria. Io sono un idiota in piena regola'.

L'uomo dal tipo di criminale digrignò i denti: 'Il delitto di cui siete accustato e di cui vi siete reso colpevole prova a sufficienza che voi siete nel pieno possesso di tutte e cinque le facoltà'.

E proseguì il suo discorso enumerando a Sc'vèik una serie completa di svariati misfatti, a cominciare dall'alto tradimento per finire all'oltraggio a Sua Maestà ed ai membri della famiglia imperiale. [...]

'E voi che ne dite?' gli chiese tronfalmente l'uomo dai lineamenti bestialmente brutali.

'Che son troppi,' rispose genuinamente Sc'vèik: 'Il troppo stroppia'."

 

Il buon soldato Sc'vèik è un romanzo scritto nel 1923 da Jaroslav Hasekgiornalista e scrittore ceco. Allo scoppio della prima guerra mondiale il soldato Sc'vèik si arruola volontario nelle file dell'esercito austro-ungarico, ma il suo entusiasmo è pari solo alla sua idiozia... 

 

Consigliato per tutti i gusti.

Repost 0
Published by Marzio
scrivi un commento
2 febbraio 2013 6 02 /02 /febbraio /2013 14:42

Pixium offre la possibilità di sviluppare e condividere le proprie foto su diversi supporti: oltre alla stampa su carta fotografica è possibile trasferire le proprie immagini preferite su tazze, cornici, magliette e molto altro ancora.

 

Come funziona

Per accedere ai servizi di Pixum è necessario registrarsi inserendo i propri dati; dopo aver scelto il prodotto da stampare è possibile personalizzarlo utilizzando le proprie immagini: l'interfaccia di caricamento e modifica del prodotto è semplice e intuitiva. Per risolvere ogni dubbio o problema è possibile contattare il servizio di assistenza.

 

Il prodotto

Il calendario da cucina Pixum è interamente personalizzabile in ogni sua parte, dal design alle singole pagine; dopo aver controllato l'anteprima del prodotto è possibile selezionarne la quantità desiderata per poi passare alla fase di pagamento (Pixum accetta le maggiori carte di credito). A questo punto il prodotto viene recapitato tramite corriere espresso.

 

 

Pro 

Qualità. Pixum offre un servizio rapido, sicuro ed efficiente; il prodotto si presenta esattamente come appare in anteprima; la carta è di alta qualità e le foto sono nitide.

 

Contro

Caricamento foto. E' possibile ingrandire le proprie immagini per evidenziare un particolare ma non è possibile ridurle: se le vostre immagini sono troppo grandi rischiano di essere tagliate.

 

 

In conclusione, reputo affidabile il prodotto offerto da Pixum: consigliato a tutti! 


Repost 0
Published by Marzio
scrivi un commento
12 giugno 2012 2 12 /06 /giugno /2012 13:17

" E tuttavia nella mia mente è radicata una vecchia opinione: che c'è un Dio, che può tutto, e che da lui io sono creato quale ora esisto; e, allora, come posso sapere se egli non abbia fatto in modo che non ci siano affatto terra, cielo, cose estese, figure, grandezze, luoghi, e nondimeno tutte queste cose mi sembrino esistere non diversamente da come mi sembra ora?

Ed anzi, poiché giudico che talora altri si sbagliano anche in ciò che ritengono di sapere alla perfezione,come posso sapere se Dio non abbia fatto in modo che anch'io mi inganni ogni volta che sommo 2 e 3, o conto i lati del quadrato, o, se si riesca a immaginarlo, in qualcosa di ancora più facile?

Però - si replicherà - forse Dio non ha voluto che io mi ingannassi così, ché di lui si dice anche che sia sommamente buono.

Eppure, se contraddicesse alla sua bontà l'avermi creato tale che io mi inganni sempre, parrebbe in contrasto con tale bontà anche permettere che io mi sbagli qualche volta, ma questo non si può certo dire che non avvenga."

 

Le meditazioni metafisiche sono dei trattati di filosofia  pubblicati nel 1641 da Renato Cartesio, filosofo e matematico francese. In questo estratto l'autore mette in discussione tutte le sue certezze formulando l'ipotesi dell'esistenza di un Dio ingannatore che, nella sua infinita potenza, può aver creato l'uomo in modo da ingannarsi anche nelle percezioni più semplici; questa ipotesi verrà scartata definitivamente solo al termine della terza meditazione.

 

 

Repost 0
Published by Marzio
scrivi un commento
11 aprile 2012 3 11 /04 /aprile /2012 19:10

dolan

 

Paper Dinastia è una graphic novel  scritta da Walt Disney  e pubblicata nel 2000. Paper Dinastia ripercorre l'epica vita di Paperon de' Paperoni, ultimo erede di una antica famiglia scozzese: dopo aver cominciato la sua carriera come semplice lustrascarpe, Paperone si guadagnerà fama e richezza vivendo innumerevoli avventure.

 

Consigliato per tutti i gusti e per tutte le età.

Repost 0
Published by Marzio - in Graphic novel
scrivi un commento
27 marzo 2012 2 27 /03 /marzo /2012 19:50

" 'Ma Diotima, - dissi io, - chi sono allora i filosofi, ossia gli amanti della sapienza, se non sono né i sapienti né gli ignoranti?'

'E' chiaro anche a un ragazzino, - disse lei, - sono quelli che si trovano in posizione intermedia fra i due, e tra di essi c'è  anche Eros. La sapienza è infatti fra le cose più belle, ed Eros è eros del bello. Così è necessario che Eros sia filosofo, amante di sapienza, perchè l'amante della sapienza è in posizone intermedia fra il sapiente e l'ignorante.

[...]

Quanto a quello che invece tu ritenevi fosse Eros, be', non ti è capitato nulla di sorprendente. Credevi, per quello che mi pare si possa congetturare da quello che dici, che Eros fosse l'amato e non l'amante; per questo credo ti appariva completamente bello Eros.

E infatti ciò che ispira amore è quel che è veramente bello e soave e beato; mentre chi ama ha tutt'altro aspetto, quello che io ti ho illustrato.' "

 

Il Simposio è un dialogo filosofico scritto nel IV secolo a.C da Platone, filosofo greco. In questo estratto, la sacerdotessa Diotima afferma come Eros non sia, contrariamente a quanto affermato dal poeta Agatone, il più bello e il più buono fra gli dei; Eros è un demone, né bello né buono, e per questo motivo perennemente alla ricerca del bello, ovvero l'oggetto d'amore.

 

Consigliato per tutti i gusti.

Repost 0
Published by Marzio
scrivi un commento
20 marzo 2012 2 20 /03 /marzo /2012 19:28

"Una notte osservavo come al solito il cielo con il mio telescopio. Notai che da una galassia lontana cento milioni d'anni-luce sporgeva un cartello. C'era scritto TI HO VISTO. Feci rapidamente il calcolo: la luce della galassia aveva impiegato cento milioni d'anni a raggiungermi e siccome di lassù vedevano quello che succedeva qui con cento milioni d'anni di ritardo, il momento in cui mi avevano visto doveva risalire a duecento milioni d'anni fa.

[...]

E dopo due notti mi accorsi che anche su una galassia distante cento milioni d'anni e un giorno-luce avevano messo il cartello TI HO VISTO. Non c'era dubbio che anche loro si riferivano a quella volta là: ciò che io avevo sempre cercato di nascondere era stato scoperto non da un corpo celeste solamente ma anche da un altro, situato in tutt'altra zona dello spazio. E da altri ancora: nelle notti che seguirono continuai a vedere nuovi cartelli col TI HO VISTO. Calcolando gli anni-luce risultava che la volta che mi avevano visto era sempre quella. A ognuno dei TI HO VISTO rispondevo con cartelli improntati a sdegnosa indifferenza, come AH SI'? PIACERE oppure M'IMPORTA ASSAI, o anche a una strafottenza quasi provocatoria, come TANT PIS, oppure CUCU', SON IO!, ma sempre tenendomi sulle mie."

 

Le cosmicomiche è una raccolta di racconti scritti nel 1963 da Italo Calvino,  giornalista e scrittore italiano. I racconti sono presentati sotto forma di  esilaranti monologhi che prendono spunto da alcune teorie scientifiche, come la nascita della vita sulla Terra o la teoria del Big Bang.

 

 Consigliato per tutti i gusti.

 

Repost 0
Published by Marzio - in Italo Calvino
scrivi un commento
15 marzo 2012 4 15 /03 /marzo /2012 10:26

" 'Stanza 101' disse l'ufficiale.

La faccia dell'uomo, che era già molto pallida, divenne d'un colore che Wiston non avrebbe mai potuto pensare possibile su una faccia. Era senz'altro, e senza esagerazione, una sfumatura di verde.

'Fatemi tutto quel che volete!' urlò. 'M'avete affamato per settimane! Fatela finita e fatemi morire! Fucilatemi! Impiccatemi! Condannatemi a venticinque anni! C'è ancora qualcosa che volete che io dica? Ditemi che cos'è, e io vi dirò tutto quel che volete! Non m'importa di chi sia e di quel che gli farete! Ho una moglie e tre figli! Il più grande non arriva a sei anni. Potete prenderli tutti e tre e tagliar loro la gola proprio davanti ai miei occhi, e io starò imperterrito a guardarli. Ma non la stanza 101!' "

 

1984 è un romanzo scritto nel 1948 da George Orwell, giornalista e scrittore britannico. La trama ha come protagonista Wiston Smith, silenzioso ribelle all'interno di un mondo controllato oppressivamente da un partito totalitario, comandato dalla figura misteriosa del Gran Fratello.

 

Consigliato per tutti i gusti.

Repost 0
Published by Marzio
scrivi un commento
14 marzo 2012 3 14 /03 /marzo /2012 16:57

" Ritornò il silenzio. Tra noi e Cenci si sentiva qualche breve raffica di mitra. Sul fiume gelato vi erano dei feriti che si trascinavano gemendo. Sentivamo uno che rantolava e chiamava: 'Mama! Mama!'.

Dalla voce sembrava un ragazzo. Si muoveva un poco sulla neve e piangeva. 'Prorio come uno di noi' disse un alpino: 'chiama mamma'.

La luna correva fra le nubi; non c'erano più le cose, non c'erano più gli uomini, ma solo il lamento degli uomini. 'Mama! Mama!' chiamava il ragazzo sul fiume e si trascinava lentamente, sempre più lentamente, sulla neve."

 

Il sergente nella neve è un romanzo autobiografico scritto nel 1953 da Mario Rigoni Stern, scrittore italiano. Descrivendo la ritirata di Russia dell'ARMIR nell'inverno del 1942 , il romanzo fornisce un ritratto unico degli eventi della seconda guerra mondiale.

 

Consigliato per tutti i gusti. 

Repost 0
Published by Marzio
scrivi un commento
7 marzo 2012 3 07 /03 /marzo /2012 19:21

" 'Non guardare cosa?', domandò.

'Ce n'era uno seduto proprio accanto a te', spiegò Lyman, ammiccando più volte con gli occhi alquanto vitrei. 'E' appena uscito. Vuoi dire che non te ne sei accorto?'

L'uomo in marrone finì prima di pagare il nuovo bicchiere, e poi rispose: 'Accorto di cosa?' La sua voce era un misto di noia, disgusto e riluttante interesse. 'Chi è uscito?'

[...]

'Voglio che tutti lo sappiano. Il mondo intero. E' importante. Tremendamente importante. Spiega ogni cosa. La mia vita non sarà al sicuro finché non avrò fatto girare quest'informazione, convincendo la gente a crederci.'

'Perché la tua vita non dovrebbe essere al sicuro?'

'A causa dei marziani, sciocco. Sono padroni del mondo'.

L'uomo vestito di marrone tornò a sospirare. 'Allora possiedono anche il mio giornale', obbiettò. 'Così, non potrò pubblicare niente che non gli piaccia.'

'Oh, a questo non avevo pensato', commentò Lyman"

 

Adesso non guardare (Don't look now) è un racconto breve scritto nel 1984 da Henry Kuttner, scrittore statunitense. La trama è incentrata sulla vita di Lyman, un uomo che afferma di essere in grado di svelare il travestimento di alcuni alieni, cammuffati da esseri umani.

 

Consigliato per tutti i gusti e per tutte le età.

Repost 0
Published by Marzio
scrivi un commento
5 marzo 2012 1 05 /03 /marzo /2012 20:56

" Certamente non esisteva porcellana così fragile come quella con cui erano forgiati i proprietari delle fabbriche di Coketown. Bisognava non trattarli mai in modo men che leggero, perché cadevano in pezzi con tale facilità da far nascere il sospetto che fossero già incrinati in partenza.

Erano rovinati quando si richiese di mandare a scuola i ragazzi che lavoravano; erano rovinati quando vennero nominati ispettori che ispezionassero le loro fabbriche; erano rovinati quando tali ispettori avanzavano i loro dubbi se fosse del tutto giustificato mandare a pezzi la gente assieme alle macchine; erano totalmente rovinati quando si insinuò che forse non era sempre necessario fare tutto quel fumo. Oltre al cucchiaio d'oro di Bounderby, che era generalmente accettato a Coketown, un'altra prevalente trovata era molto popolare.

Prendeva forma di una minaccia. Allorché un abitante di Coketown si sentiva maltrattato - quando cioè non lo si lasciava completamente tranquillo, e si proponeva di renderlo responsabile delle conseguenze di ogni suo atto - egli usciva nella terribile minaccia di 'affondare le sue proprietà nell'Atlantico'. Queste parole già in diverse occasioni avevano terrificato il Ministro degli Interni."

 

Tempi difficili (Hard times) è un romanzo scritto nel 1854 da Charles Dickens, scrittore e giornalista britannico. La trama è incentrata sulla vita della classe operaia nell'immaginaria città di Coketown; le differenze sociali fra il ceto imprenditoriale e il proletariato sono tratteggiate con sottile e irresistibile ironia.

 

Consigliato per tutti i gusti e per tutte le età.

Repost 0
Published by Marzio
scrivi un commento

Presentazione

  • : Inviti alla lettura
  • Inviti alla lettura
  • : Inviti alla lettura di libri, romanzi, racconti, poesie e molto altro ancora.
  • Contatti